.
Annunci online

  principessalea [ "Quando si spara, si spara, non si parla..." Notizie sparse da Svezia, Spagna e Inghilterra ]
         


What are you thinking about?
Tutti sono liberi
Mia sorella è figlia unica
SpanEnglish
Chirurgia Plastica
Cattura il tempo che passa
Metrosessuale
W le lavatrici
Sindrome di Pigmalione
Blog-mania
L'Italia è un emozione
Cheese Cake
L'arte di perdere
Frigida ero...
Paura
Vergine
iVibrator
Il dolore
Gonne molto maschili
Uomini con le gonne
Il mio primo matrimonio gay!
Intervista ai Rospi in Chat!
Riscaldamento globale!
Stephen King – On Writing
non aprire...
Maldive...
Io sono Sick Boy...
Lo strano caso del cane
Who can we trust?
Carmen Callil
Delfini
What I loved
Ladysitter...
Che dio lo benedica...
Buonanotte John-Boy...
Sindrome di Clérambault













































































































































































































































































































































































































































































































































































>






















































































































































































































































































































































































































2 marzo 2006

Blog-mania, i giovani non hanno più segreti

«A volte vorrei solo far credere di esserci veramente... A volte vorrei non esserci proprio.../e invece, ci sono sempre…/Vorrei essere invisibile a volte/mentre altre vorrei esserci solo io/(…)».
Una sognatrice innamorata della vita: così si definisce Laura, tredici anni, nel suo blog (
http://dolcesguardo-diary.splinder.com/), nel suo spazio personale, dove racconta se stessa, i suoi pensieri, le sue paure in un flusso senza coerenza.

Una finestra sul mondo dalla quale, tra mille parole colorate che emergono su uno sfondo tutto nero, sporgersi per osservare la realtà. Internet e i giovani: un rapporto complesso ed in continuo mutamento, nel quale ad essere messi in gioco non sono solo i valori ed i punti di riferimento di un’intera generazione, ma il modo di approcciarsi all’esistenza. Secondo le stime del V Rapporto sulla Comunicazione in Italia del Censis e dell’Ucsi, gli utenti di Internet si attesterebbero intorno ai 20 milioni, il 36,2% della popolazione, la maggior parte ha tra i 14 ed i 29 anni. Non solo chat, email o sms, ma anche blog. Un diario personale, una pagina sulla quale trascrivere i pensieri, le emozioni, i sentimenti di una generazione che si mette a nudo.

La scuola, le interrogazioni, le amicizie, gli amori. I blog sono così, allo stesso tempo tanto banali, quanto indicativi. Athropos guarda il mondo dalla sua Soffitta Stregata e si interroga, a vent’anni, sul suo futuro. «Ma il domani è dato per scontato...e se stessimo solo perdendo tempo su questi libri dove l'inchiostro si snocciola in caratteri rotondi come acini d'uva...e se tutto questo presunto imparare non ci servirà a niente? Noi viviamo proiettati nel futuro....sveglia ragazzi siamo già grandi, la vita non deve arrivare è già qui!» (http://soffittastregata.splinder.com/). Per Athropos il tempo è un orologio trasparente, sospeso su una panchina vuota, come vuoti sembrano essere i giorni di tanti adolescenti. «Come al solito vivo questa settimana aspettando il sabato sera, e così farò anche settimana prossima, quella successiva, quella successiva ancora...», dice Daniela, appena sedici anni (http://ladani.splinder.com/).

«I blog segnalano un bisogno dei ragazzi: quello dell’ascolto», sostiene Federico Bianchi di Castelbianco, psicoterapeuta, direttore dell’istituto di Ortofonologia di Roma. «Nei blog non si comunica, si esterna. Non si cerca qualcuno con cui parlare, ma si cerca qualcuno in generale per dar spazio ai propri pensieri o ai proprio malesseri». E se da una parte è i blog soddisfano l’esigenza dei ragazzi di far sapere al mondo quel che pensano, dall’altro li lasciano senza risposte, con i loro pensieri tante volte amari. «Oltre che scrivere alle stelle - aggiunge Castelbianchi - sarebbe importante per i giovani parlare con qualcuno, comunicare».

Su Internet, nei blog sembra emergere una nuova concezione dell’intimità alimentata dalle distanze, «un diaro talmente aperto da restate intimo», aggiunge Castelbianchi, e anche il senso di una volontà di partecipazione dal basso che sfugge alla politica e agli adulti, se è vero che la metà dei blogger italiani sono giovani sotto i trent’anni.
Si sono evoluti, i blog, anche sotto il profilo estetico. In principio era il colore. Fucsia, rosa, giallo, nero, blu elettrico. Poi sono venute le foto strampalate, i video, il podcasting. Un marasma senza filtro di informazioni, di banalità, di dubbi esistenziali.

Accessibili in un solo clic. Troppo spesso, senza riflettere, i teenager pubblicano nei blog foto personali, recapiti telefonici, indirizzi, che potrebbero essere fonte di informazioni per malintenzionati. Le forze dell’ordine e le associazioni in difesa dei minori sono corse ai ripari, dispensando consigli ai giovani e alle famiglie per tutelare la privacy. Ai genitori il compito di monitorare i siti dei propri ragazzi e di ascoltare grida di aiuto. «Perché ho due genitori che non si filano per niente? Perché si sono sposati? Perché hanno fatto me e mio fratello? Sto male… tutti i giorni… a vedere che non c'è affetto… che non c'è mai stato».

Autore: Stella Teodonio
Fonte:
http://www.ilmessaggero.it




permalink | inviato da il 2/3/2006 alle 14:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     febbraio        aprile
 


Ultime cose
Il mio profilo



Il mio sito
TheWiseMan
Dave
Ale The Great
Something Funny
A cavallo nell'Alto Lazio
Dove perdo un sacco di tempo
My darling friend
Intervista su Incuriosando
My other darling friend
Toraz
Rossana Campo
Jeanette Winterson
The F world
John Pilger
PD
Info from Sweden
Best Radio
Guida di Londra
Il mio fotografo favorito
Paolo Deganutti


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom